Crea sito

Giorno per giorno tutte le curiosità dal mondo dei libri

Almanacco Libri

Louisa May Alcott (†6 marzo 1888), “piccola donna” che odiava la provincia e incoraggiava le donne a votare

Louisa May Alcott (†6 marzo 1888), “piccola donna” che odiava la provincia e incoraggiava le donne a votare

LOUISA MAY ALCOTT — Il 6 marzo 1888 moriva a Boston la celebre autrice di Piccole Donne, Luisa May Alcott.  Dopo una vita trascorsa nei disagi economici e negli eventi luttuosi, nel 1868 giunse il successo letterario proprio con Good Wives, ovvero Piccole donne. Piccole donne era la prima parte della storia autobiografica che sarebbe poi proseguita nel volume Piccole donne crescono (1869).

 

LOUISA MAY ALCOTT FEMMINISTA — La Alcott fu una fervente femminista sostenitrice del suffragio universale, divenne la prima donna di Concord, nel Massachusetts, ad iscriversi a votare per le elezioni scolastiche. Difatti nel 1879 nel Massachusetts venne approvata la legge che consentiva alle donne il diritto di voto nelle elezioni cittadini che riguardavano l’istruzione. La Alcott capì subito che si trattò di un’occasione imperdibile, tanto che incoraggiò altre donne ad iscriversi stimolandole con gruppi di lettura e lezioni che avevano come protagonista il tema del voto. La frustrazione ricevuta dall’indifferenza delle donne locali era ovviamente tanta, queste erano infatti troppo occupate nella cura della casa e della famiglia per poter perdere tempo nell’elettorato.

Il 29 marzo 1880, Alcott, insieme ad altre 19 donne, partecipò al Concord Town Meeting e ufficialmente scrisse il suo voto, fu la prima donna a registrare il suo voto. Anche nelle elezioni che ebbero luogo gli anni dopo, la Alcott valutò la forte resistenza contro cui doveva battersi, le donne erano come delle “pecore”, così le descriveva nel suo diario. Sta di fatto che Louisa May Alcott continuò ad incoraggiare le donne fino alla sua morte, nel 1888.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.