Crea sito

Giorno per giorno tutte le curiosità dal mondo dei libri

Almanacco Libri

Paula Fox (✝1/03/2017), nonna biologica di Courtney Love, scrittrice prolifica degli ultimi

Paula Fox (✝1/03/2017), nonna biologica di Courtney Love, scrittrice prolifica degli ultimi

PAULA FOX — Il 1 marzo del 2017 si spegneva una scrittrice statunitense non molto conosciuta ma la cui storia rimanda ad un’artista più nota. Stiamo parlando di Paula Fox, autrice di romanzi per adulti, come Storia di una serva (2008, edito da Fazi editore), ma anche di romanzi per ragazzi. Paula Fox nacque da due genitori sceneggiatori; il padre spesso ubriaco, la madre non la riconobbe e la abbandonò. Trascorse dunque un’infanzia spiacevole che influenzarono senz’altro la sua capacità di fare scelte in vita adulta. Difatti, quando rimase incinta a vent’anni, non riuscì a tenere con sé la sua bambina e la diede in adozione. Questa bambina si chiamava Linda, assunse presto il cognome Carroll, e fu la madre della celebre leader della rock band Hole, stiamo parlando proprio di Courtney Love.

LA FORTUNA DI PAULA FOX — La letteratura di Paula Fox è stata realmente approfondita alla metà degli anni ’90, quando Jonathan Franzen ha scoperto il suo romanzo Desperate Characters nel 1970, edito sempre da Fazi nel 2013 con il titolo Quello che rimane. “Un punto di riferimento imponente del realismo del dopoguerra … un lavoro prolungato di prosa così lucido e raffinato che sembra più scolpito che scritto”, disse David Foster Wallace. A partire da quel periodo l’attenzione iniziò a riaccendersi sui romanzi di Paula Fox, i quali erano andati addirittura fuori stampa.

STORIA DI UNA SERVA — Storia di una serva viene pubblicato da Fazi nel 2008. Questo romanzo fu il frutto di una ricerca dell’autrice sulle piantagioni a Cuba, narra la storia di una donna passiva che va a New York a lavorare come cameriera. Da lei il lettore si aspetta uno slancio per riscattarsi dalle ingiustizie che la vita le ha messo davanti. Ma la protagonista non farà nulla di ciò, anzi, seguirà le orme sbagliate della madre, cameriera come lei. Un circolo vizioso che d’altronde ci fa pensare alla stessa vita di Paula Fox.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.